Aufrufe
vor 6 Monaten

BORA Rivista 02|2022 – Italian

  • Text
  • Bora
  • Cottura
  • Rivista
  • Sistema
  • Grazie
  • Cucina
  • Prodotti
  • Universo
  • Essere
  • Spazio
  • Storyboardde
BORA Magazine is published in 14 languages. It invites the reader to learn more about the BORA products and discover fascinating stories behind the brand.

UNIVERSO PRODOTTI

UNIVERSO PRODOTTI CUSTOMER CARE Ogni quanto tempo va sostituito il filtro? Dipende dal prodotto BORA in questione. I filtri al carbone attivo per BORA Basic, X Pure e Pure vanno sostituiti ogni ca. 150 ore di funzionamento. Per BORA Professional, Classic e Classic 2.0, a seconda del filtro si raccomanda la sostituzione dopo 300 o 600 ore. Queste scadenze vanno rispettate perché a quel punto il filtro risulta saturo e non è più in grado di catturare le molecole di odore. BORA funziona anche con le pentole più alte? Anche con pentole più alte, fino a 20 cm, i vapori di cottura possono essere aspirati senza alcun problema. Con le pentole di altezza superiore, consigliamo di appoggiare il coperchio obliquamente sulla pentola per indirizzare i vapori in direzione dell'aspiratore. A cosa bisogna prestare attenzione nella scelta di pentole e padelle? Il materiale rappresenta il fattore decisivo e ognuno ha i suoi pro e suoi contro. Pentole e padelle in ghisa sono, ad esempio, molto durevoli. Per contro, ci vuole tempo perché si riscaldino a dovere e possiedono una scarsa capacità di distribuzione del calore. In questo sono preferibili stoviglie a doppio fondo, spesso chiamato anche sandwich. Queste hanno inoltre una maggior capacità termica. Per contro, gli utensili con questo tipo di fondo reagiscono più lentamente ai cambiamenti (aumenti e riduzioni) della temperatura. Pentole e padelle in alluminio e acciaio inox conducono il calore in modo particolarmente rapido. Tuttavia, se c'è poco cibo al loro interno, il calore si disperde attraverso le pareti e la sua distribuzione può essere irregolare a causa del fondo sottile. E poi ci sono ancora stoviglie con fondo pressato. Risultano molto leggere, relativamente più economiche e in più sono dotate di una buona distribuzione termica. Tuttavia, la loro durata è limitata e non funzionano su tutti i fornelli a induzione. 62 RIVISTA BORA

CUSTOMER CARE UNIVERSO PRODOTTI Avete domande o volete un suggerimento professionale? La nostra cuoca Iva ha la risposta! Basta scansionare il codice QR. Che differenza c’è tra il fornello a induzione e il fornello elettrico? Il piano cottura di un fornello elettrico è costituito da un rivestimento ceramico o da piastre di cottura e viene scaldato mediante serpentine, che in seguito riscaldano la pentola. La temperatura può essere impostata per livelli. Nel caso di fornelli regolabili per livelli, la potenza di riscaldamento non è costante, ma oscilla intorno al valore generico selezionato. Nel caso di fornelli ceramici a induzione, un campo elettromagnetico genera correnti elettriche parassite all’interno della pentola, per cui questa si riscalda. La potenza termica può quindi essere regolata a livelli più precisi. All’accensione, l’energia agisce immediatamente sulla pentola. Quando il flusso di energia viene arrestato, continua ad agire soltanto il calore residuo della pentola. Questo significa che, a parità di prestazioni, il fornello a induzione è più rapido rispetto a quello elettrico. E qual è il vostro suggerimento speciale? Entro i primi 24 mesi dall’installazione di un sistema BORA, i clienti possono registrarsi sul nostro sito web e richiedere il prolungamento gratuito di un ulteriore anno della durata standard della garanzia di due anni. Il link si trova sull’etichetta adesiva dell’aspiratore o su uno degli opuscoli a corredo della fornitura. Una volta registrati, saremo in grado di visionare tutti i dettagli di servizio della vostra consegna in modo da poter intervenire facilmente e rapidamente in caso di necessità. RIVISTA BORA 63

BORA

© Copyright 2018 BORA Vertriebs GmbH & Co KG